Take profit senza stop loss

Take profit senza stop loss

di Pubblicato: 26 Giugno 2020 0 commenti

Anche nel mondo crypto valute si trovano servizi perfettamente legali ed anche sensati, ma come ogni strumento è necessario comprenderne il funzionamento e imparare per ricavare esperienza diretta sul campo.

Molti di questi servizi hanno spesso dei BOT o dei Segnali che propongono in apparenza guadagni di tutto rispetto. Guardiamo questa immagine:

E’ molto probabile che il vostro occhio sia attirato dal “profit per day” che è davvero ragguardevole, un 3% giornaliero! Nel mondo delle cripto non è poi un evento così difficile da osservare, anzi, ci sono alt-coins che fanno oscillazioni ben maggiori.

In realtà i dati da guardare con più attenzione sono gli altri, il numero di operazioni e il numero di giorni in cui questi sono attivi. Ma sopratutto il dato dello stop loss… che non c’è!

In pratica è come se andaste ad una partita di calcio, ma finché non siete in vantaggio con le reti segnate dalla vostra squadra, il tempo di gioco non si ferma. E se invece di essere in vantaggio state perdendo, il tempo di svolgimento del gioco continua finché questo non cambia…. sempre che cambi…

Quindi questi Bot potrebbero benissimo essere in perdita con una sola operazione, ma di fatto non essendoci una fine che non sia il take profit, mostrano dei guadagni.

Ho voluto testare un BOT di prova per un test empirico, ovvero mettere uno stop del 25% sulla perdita, mentre il resto dei parametri li ho lasciati così come li ho trovati. Il 25% di perdita è davvero parecchio, anche perché a livello matematico per risalire quel 25% occorre che il titolo aumenti di oltre il 50% per avere un pareggio. O se vogliamo vederlo dal lato di analisi tecnica, quel titolo ha avuto un trend opposto a quello a cui ci eravamo posti.

Ebbene per un po’ le cose sono andate bene, stava guadagnando un piccolo gruzzoletto farlocco, visto che si tratta di un paper-trading, cioè le operazioni non sono reali, poi un giorno due operazioni hanno preso il 25% e si è bruciato tutto il take profit in un colpo solo, andando persino sotto ovvero erodendo il capitale di 4$.

Quindi questo va in qualche modo a scoprire le carte circa i vari rendimenti “miracolosi“. Sicuramente si ottengono take profit di rilievo, ma se di fatto non viene mai contabilizzata o accettata una perdita che nei fatti esiste, quei numeri non sono reali nel momento in cui andate a liquidare il portafoglio e potreste trovarvi molti meno soldi di quanto avevate investito.

In ogni caso sapendo manovrare questi strumenti le possibilità di vincita aumentano in modo davvero esponenziale rispetto al trading manuale, specie considerando che si riescono a sfruttare le oscillazioni intra-day che sfuggono per ovvi motivi ad un’analisi tecnica che invece misura tempi molto più lunghi. Analisi che però rimangono fondamentali anche, anzi sopratutto per questi strumenti, capire se siamo in un periodo ciclico in long o short può permettere di governare il BOT per massimizzare la sua efficacia.

Image by Pexels from Pixabay

Vuoi dire o aggiungere qualcosa?

sezione commenti aperta al pubblico

Non ci sono ancora commenti!

Puoi essere il primo a commentare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.